Ottieni GRATIS l'indicatore Auto-Trendline e accedi al nostro Gruppo Facebook Privato

Inserisci i tuoi dati per ottenere subito l'indicatore Auto-Trendline e l'accesso immediato al Gruppo Facebook Privato dove troverai la Strategia per utilizzarlo e tanti contenuti esclusivi inerenti al mondo del trading!

Mentre i mercati odorano il sangue dei mercati emergenti e l’oro perde attrazione, potrebbe essere proprio il momento, a mio parere, per iniziare ad investire sull’EURO.

Analizzando la situazione attuale, l’economia statunitense sta innegabilmente assumendo il comando nei confronti degli altri paesi del G20. Disoccupazione al minimo storico del 4%, crescita del PIL superiore al 4% e inflazione che si avvicina al 3%. La vitalità dell’economia è strettamente monitorata dalla politica monetaria della FED, con tre rialzi dei tassi di interesse quest’anno e uno in più per dicembre. I numeri americani sono particolarmente notevoli se confrontati con i dati dell’Eurozona: crescita del PIL che sfiora appena lo 0,5%, la disoccupazione si trova sopra 8% e il 2% d’inflazione. Gli osservatori più ottimisti stimano che la BCE inizierà a inasprire la politica monetaria alzando i tassi d’interesse solo nella seconda metà del 2019. Se la produzione delle due economie chiarisce la divergenza nelle politiche monetarie della banca centrale, è anche chiaro che l’impatto si fa sentire sull’andamento delle rispettive valute. Al momento il dollaro sta sovra preformando nei confronti dell’Euro al ritmo del 2,8% quest’anno.

Il Dollaro ha assunto il ruolo di risorsa rifugio nel 2018,come già spiegato in altri articoli, per vari motivi, tra cui il fatto che i tradizionali paradisi di sicurezza hanno perso il loro fascino. Guarda l’oro, per esempio, Il metallo prezioso è in calo di oltre 8% dall’inizio dell’anno. Allora ci chiediamo perché questo? Bene, ecco un indizio: i titoli del tesoro americani. I titoli del tesoro americani a 10 anni attualmente offre rendimenti superiori al 3%, e questo, almeno in parte, è il motivo per cui l’oro, che non produce interessi o dividendi, ha perso parte del suo appeal. Ma la divergenza nelle politiche monetarie non si riflette solo sull’andamento di valute e metalli. Le azioni statunitensi sono le star, che beneficiano di straordinarie condizioni, descritte da alcuni come un’economia che non è troppo calda o fredda, in altre parole sostiene una crescita economica moderata, e che ha una bassa inflazione, che consente una politica monetaria favorevole al mercato (chiamata Goldilocks). Finora nel 2018, lo S&P è aumentato di oltre il 9%, il Nasdaq del 18% e il Dow di oltre il 7%. Sul lato perdente, troviamo le economie dei mercati emergenti. Argentina e Turchia più marcatamente, ma altri con debito estero di grandi dimensioni e l’alto disavanzo delle partite correnti avvertono anche l’impatto di un dollaro forte. I flussi sono stati unidirezionali, gli effetti stanno appesantendo le prospettive di crescita e minacciando un effetto domino, poiché i mercati hanno odore di sangue.

Quindi rapida svolta?

Il 2019 sarà una continuazione dello stato attuale degli affari o vedremo una svolta? La crescita americana rallenterà o addirittura si fermerà? E, in tal caso, la politica monetaria della Fed diventerà più accomodante, o manterrebbe la posizione da falco per frenare l’inflazione? I mercati emergenti sono sottovalutati e, in caso affermativo, gli investitori se ne renderanno conto e modificheranno la direzione dei flussi? L’Euro a questo punto,potrebbe diventare il nuovo rifugio sicuro? Può sembrare inverosimile ora, ma i mercati reagiscono rapidamente e possono adattarsi altrettanto facilmente a una nuova realtà. Che cosa succederebbe se le attuali tensioni commerciali degenerassero in una guerra commerciale? I consumatori americani inizieranno a sentire il caldo a causa dei prezzi più alti; l’industria subirà un’interruzione della catena di fornitura e l’aumento dei prezzi sarebbe accompagnato da tassi d’interesse più elevati e da una crescita lenta o inesistente. Molti credono che lo stimolo fiscale, che si è rivelato un così forte impulso alla crescita, sia arrivato troppo presto nel ciclo e che l’amministrazione statunitense non riesca a mantenere la polvere asciutta per quando potrebbe essere necessaria.

Ora consideriamo questo scenario: se le questioni geopolitiche europee (aumento del populismo, budget italiano, Brexit, ecc.) si esauriscano nel 2019 e l’inasprimento della politica monetaria della BCE inizia e coincide con un periodo nordamericano poco brillante, potremmo guardare a un cambiamento significativo in dinamica e notevole movimento sulla coppia Euro/Dollaro con il biglietto verde sotto pressione di vendita.

Potrebbe essere ora il momento di iniziare a puntare sull’Euro?

A cura di: Manuel Montagner

Come ottenere condizioni agevolate e molti vantaggi aprendo un conto con un broker affidabile?

Non è facile trovare un broker serio ed affidabile che ti permetta di utilizzare condizioni agevolate. Uno dei migliori broker, in fatto di sicurezza e affidabilità, è senza dubbio AvaTrade. Noi di FX Leader Italia abbiamo scelto AvaTrade, un broker regolamentato in 5 continenti e 6 giurisdizioni, che ti permette di operare con sicurezza, utilizzare condizioni agevolate, con spread competitivi senza commissioni a livello globale su qualsiasi strumento, nessun consiglio di investimento dai suoi account manager, esecuzione degli ordini immediata, assistenza clienti, prelievo dei fondi immediato senza commissioni e rimborso in caso di perdite con l’assicurazione AvaProtect.

Con l’apertura di un conto con AvaTrade dal nostro link e con il nostro Codice Partner 81774 puoi ottenere numerosi vantaggi, come:

  • Fai trading utilizzando condizioni agevolate;
  • Rimborso mensile dal 5 fino al 15% dello spread sulle operazioni di trading da te effettuate;
  • Accesso a FX Leader Italia PREMIUM, il nostro canale Telegram riservato dove ogni giorno ricevi i nostri segnali operativi di trading;
  • Consulenza strategica gratuita con un esperto di FX Leader Italia della durata di 1 ora;
  • Sconto del 50% sull’acquisto dell’indicatore Forex Leader;
  • Indicatore Forex Leader in OMAGGIO al raggiungimento di 20 lotti tradati;
  • Accesso alla Biblioteca del Trader, la più grande biblioteca digitale dove trovi più di 100 migliori libri di trading;
  • Accesso alla Biblioteca delle Criptovalute, una seconda biblioteca digitale dove trovi più di 30 libri sulle criptovalute;
  • Rimborso in caso di perdite con AvaProtect;
  • Assistenza prioritaria sul supporto gratuita;
  • Spread ridotti ancora più competitivi e senza commissioni;
  • Broker sicuro ed affidabile.

 

APRI UN CONTO CON AVATRADE E OTTIENI VANTAGGI ESCLUSIVI

 

Oppure contattaci o inviaci un messaggio sulla nostra pagina Facebook.

Se questo articolo è stato di tuo gradimento, condividilo su Facebook!

 

UNISCITI ALLA NOSTRA COMMUNITY

 

Entra nel gruppo Facebook privato e nel gruppo Telegram ufficiale di FX Leader Italia, dove troverai materiale gratuito come indicatori, e-book e strategie per migliorare le tue performance di trading, contenuti e articoli interessanti inerenti al trading, informazioni sui nostri servizi, in più puoi confrontarti e scambiare idee di trading con gli altri membri del gruppo. Scopri la nostra community, accedi gratuitamente al gruppo Facebook di FX Leader Italia, oppure iscriviti gratuitamente al gruppo Telegram ufficiale di FX Leader Italia.

 

CLICCA QUI PER ACCEDERE GRATIS AL GRUPPO FACEBOOK

 

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI GRATIS AL GRUPPO TELEGRAM

 


Manuel Montagner
Manuel Montagner

Trader indipendente specializzato in analisi fondamentale. Studia ed applica con scrupolosa metodologia la migliore strategia di analisi fondamentale e psicologia del trading. Segue tutte le decisioni delle banche centrali mondiali per avere una visione completa di mercato e determinarne i movimenti. Opera sul Forex e soprattutto sugli indici: Dax, S&P 500 e Nasdaq. Studia come applicare al meglio l'analisi fondamentale all'indicatore Forex Leader.

Leave a Reply

Your email address will not be published.